Giuseppe Sergi

Giuseppe Sergi è professore ordinario di Storia medievale nel Dipartimento di Studi storici dell’Università di Torino dal 1985 (dove ha iniziato l’attività nel 1969 come assistente del prof. Giovanni Tabacco). Dal 1972 è stato prima professore incaricato e poi associato di Istituzioni medievali nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino. Dal 1985 al 2015 è stato professore ordinario di Storia medievale A nella medesima Facoltà e nel Dipartimento di Storia.
Attualmente è consigliere del Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo di Spoleto, direttore del “Bollettino storico-bibliografico subalpino”, socio nazionale dell’Accademia delle Scienze di Torino.
Nel 2005 è stato responsabile dell’allestimento della parte medievale del “Museo delle Alpi” di Bard. Nel 2006 ha presieduto il comitato scientifico della mostra “Carlo Magno e le Alpi” (Susa) e ha poi avuto la medesima funzione per la mostra “La scoperta delle Alpi” (luglio-ottobre 2008).

Tra le principali pubblicazioni troviamo:
Potere e territorio lungo la strada di Francia. Da Chambéry a Torino fra X e XIII secolo (Napoli, Liguori, 1981);
L’aristocrazia della preghiera. Politica e scelte religiose nel medioevo italiano (Roma, Donzelli, 1994);
Arduino mille anni dopo. Un re tra mito e storia (Torino, Allemandi, 2002), con  L. Momigliano, F. Quaccia, L. Tos;
Antidoti all’abuso della storia. Medioevo, medievisti, smentite (Napoli, Liguori, 2010);
Gerarchie in movimento. Spazi e progetti medievali fra Italia ed Europa (Spoleto, Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo, 2013).