Martina Bravaccini

Studentessa di Antropologia

Biografia

Studentessa al secondo anno ad Antropologia, Religioni e Civiltà Orientali a Bologna, da anni fa parte del mondo dell'attivismo studentesco e femminista, ad esempio nelle scuole con il progetto Free To Love.

19:00-20.30

Sabato 22 Maggio

Pratiche di resistenza e BDSM, tra dolore e piacere

In diretta sulla pagina Facebook del Festival dell'Antropologia - Bologna.

Nodi stretti sulla pelle, occhi socchiusi in un dolce languore. Colpi che scuotono la carne esposta, arrossandola e ferendola. Cinghie, cerniere, ganci, tacchi alti, polsi bloccati e tessuti che, come una seconda pelle, costringono, cingono ed esaltano i corpi. Piacere, dolore, esplorazione e condivisione: l’acronimo BDSM (Bondage e Disciplina, Dominazione e Sottomissione, Sadismo e Masochismo) definisce innumerevoli possibilità sessuali, relazionali, affettive e identitarie.
Se la sessualità costituisce una sfumatura così duttile e fondante delle identità, in che modo può costituire anche una forma di r-esistenza?