Sara Montinaro

Sara Montinaro, nata a Lecce, si è laureata in Giurisprudenza all’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Specializzata in violazione dei diritti umani, immigrazione e diritto internazionale umanitario, è stata procuratrice a Parigi presso il Tribunale Permanente dei Popoli sulla Turchia e il popolo curdo e ha lavorato con il giudice Essa Moosa in Sud-africa. Da sempre attivista politica e dei diritti umani, ha collaborato alla realizzazione di diversi progetti in Rojava (Siria del Nord-Est) e ha partecipato a missioni umanitarie nei Balcani, in Grecia, in Tunisia, in Cisgiordania-Palestina, in Turchia, nel Kurdistan iracheno e in Rojava.

18:00 - 19:30

Martedì 18 Maggio

Daeş. Viaggio nella banalità del male

Iniziativa online sulla piattaforma zoom. Prenota un posto tramite il form!

L’inizio di questo secolo è stato testimone di uno dei fenomeni più brutali della nostra era. Manifestatosi con la proclamazione dello Stato Islamico nel 2014, l’Isis – conosciuto anche come Daeş – è stato capace in breve tempo di organizzarsi in modo capillare, fino a conquistare vasti territori tra la Siria e l’Iraq, ma non solo. Nel marzo 2018 è stata proclamata la sua sconfitta, ma è proprio così? E come è stata possibile una crescita così rapida ed efficace?
Gli ospiti dialogheranno sul tema, partendo dalla quotidianità e dalle storie delle “spose di Daeş” e dei foreign fighters accorsi da tutto il mondo per cercare di comprendere come si sia originata questa organizzazione, individuandone l’architettura amministrativa e la sua evoluzione nel tempo, guardando alla realtà che si cela all’ombra del conflitto.
L'iniziativa è svolta in collaborazione con Meltemi Editore.