Dalla razza all'identità (e ritorno)

con Marco Aime (via Skype)

Nel 2010 in Italia è stato creato l’Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori (Oscad), un’agenzia del ministero dell’interno che raccoglie le segnalazioni alla polizia di crimini di odio. Ma i dati di questa agenzia non sono molto aggiornati: le denunce del 2018 non sono state ancora pubblicate, nel 2017 i crimini di odio registrati sono stati 1.048, un aumento netto rispetto ai 736 del 2016. Non è la prima volta che la manipolazione della frustrazione del popolo porta a riversamenti d’odio per le strade nei confronti dell’altro. Un odio che viene giustificato, a tratti banalizzato da coloro che dovrebbero condannarlo, ricordando i tristi frutti che esso ha portato lungo la storia. Marco Aime ci offrirà dunque un momento di riflessione, e analisi antropologica sulle nuove forme di razzismo legate alle dinamiche politiche di natura populista.

Event Timeslots (1)

Domenica 14 Aprile
-
con Marco Aime (via Skype), presso Zamboni 38