Il partito del XXI Secolo

Con Gianfranco Pasquino

Dietro la promessa di un bipolarismo in stile nord-americano, i principali partiti italiani hanno iniziato una progressiva transizione verso un modello di partito diverso a quello che aveva caratterizzato il panorama politico del nostro paese fin dalla nascita della Repubblica.
Il Partito Democratico assumendo una struttura liquida ha al tempo stesso perso il proprio radicamento sul territorio, a cominciare dalle periferie.
Anche la sua identità, sicuramente quella percepita dall’elettore, è cambiata radicalmente: da partito dei lavoratori è diventato il partito di un’élite talvolta incapace di vedersi come tale.
Allargando il nostro sguardo all’Europa vediamo un proliferare di formazioni politiche, spesso definite estremiste, che a loro volontà presentano una struttura liquida.
Qual è il futuro del partito politico, come lo abbiamo conosciuto? è possibile immaginare un nuovo modello di partito?

Event Timeslots (1)

Sabato 13 Aprile
-
con Gianfranco Pasquino, presso Zamboni 38