Parte I - LITOST-THE OTHERNESS

UN PROGETTO PER DANZARE I CONFINI

L’autrice danza lungo il confine che vi è tra corpo e linguaggio, lasciando emergere la schisi presente tra il movimento corporeo soggettivo, e l’universo dei significati linguistici. Il movimento escogita una fuga da un discorso surreale e fantastico in cui emerge il profilo di un’umanità dedita alla costruzione di muri come opera principale della civiltà. Ne emerge un oggetto muro perturbante, caricato delle angosce e delle frenesie di una intera società, con il quale la partitura coreografica della danzatrice tesse un legame, ma allo stesso tempo, forse è la ricerca di una evasione verso una dimensione altra.

Coreografia e danza di Marianna Miozzo

Testo di Gabriele Dalla Barba

Coproduzione Dancewoods/Artisti Drama

Con il supporto di Sign6 (Bruxelles), Ifa2014 (Inteatro), Nuove traiettorie2014 (Anticorpi e Cantieri Danza)

Coreografia finalista al Premio Outlet2016 (Teramo)

Event Timeslots (1)

Domenica 14 Aprile
-
con Marianna Miozzo, presso Zamboni 38

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *