Politicamente corretto. Il conformismo morale come regime

con Jonathan Friedman

Un’analisi del politicamente corretto come forma di comunicazione, come immagine delle profonde trasformazioni del contesto delle società occidentali, come una particolare realtà sociale, e come uno strumento politico nelle mani delle nuove élite. Una realtà frutto di un insieme di fenomeni – come l’immigrazione, il multiculturalismo, la segregazione sociale, il “declino” dello Stato-nazione e altri – cruciali da comprendere per conservare uno spazio critico razionale e rendere possibile una discussione pubblica delle differenti interpretazioni della realtà. Un’interessante critica della contemporaneità morale in cui viviamo e della sua pretesa di neutralizzare il dibattito stabilendo ciò di cui si può parlare e viceversa.

Event Timeslots (1)

Sabato 13 Aprile
-
con Jonathan Friedman, presso Zamboni 38