IL FESTIVAL 

RiFilm Festival – Dalle origini ad oggi

“RiFestival – Un altro mondo è possibile” nasce come un grande evento culturale, una rete di relazioni, di informazioni, di attivismo, di analisi e di partecipazione. Volevamo offrire un luogo in cui accademici, professionisti, studenti e semplici interessati potessero dialogare e arricchirsi vicendevolmente riguardo i grandi temi della contemporaneità. Non vogliamo più semplicemente affrontare la complessità cui ogni giorno cerchiamo di fare fronte, come gruppo, come associazione. Non vogliamo solo mettere in luce le
problematiche, ma interpretarle come collettività. Vogliamo mettere in atto un esercizio collettivo di trasformazione, di mobilità. Mettendo in luce esperienze, pratiche, vissuti, vogliamo fare insieme lo sforzo di immaginare una risposta attiva, che non si definisce per contrarietà ma che si erge in positivo su un’immobilità data per scontata.

Per questo motivo, per l’edizione 2021 abbiamo deciso di dare ancora più spazio alla sezione artistica del festival, attraverso una rassegna di prodotti audiovisivi presentati da chiunque voglia partecipare, dando modo a tuttə di poter presentare e condividere il proprio punto di vista, la propria esperienza e il proprio pensiero rispetto al tema portante di RiFestival di quest’anno: “Resistenze”. Resistenze volutamente al plurale, perchè sappiamo bene quanto ogni giorno, ognuno, compia un atto di resistenza, qualunque esso sia. RIFILM è una rassegna aperta a tuttə con lo scopo di valorizzare le forme espressive e artistiche dell’audiovisivo, favorendo la circolazione di opere e le opportunità di contatto tra pubblico, giovani registi e professionisti del settore.

Edizione 2021 – RiFilm Resistenze

Il 23 – 24 – 25 giugno Rifestival – Un altro mondo è possibile torna in presenza e lo fa con RiFilm – Resistenze. La rassegna è stata presentata nel Parco della Montagnola con prenotazione nel sito di Eventbrite. Alla rassegna hanno partecipato 15 opere con più di 20 ospiti.

TEMA: RESISTENZE

Per la sua prima edizione, RiFilm Festival ha scelto di avere come tema portante Resistenze, stesso tema su cui si è strutturato l’intera offerta culturale di RiFestival e Festival dell’Antropologia, con l’intento di creare una continuità tematica che utilizzasse un mezzo espressivo differente: l’audiovisivo.

PROIEZIONI DI RIFILM – RESISTENZE 2021

Waiting for Patrick: Un anno senza Zaki, la lunga attesa per la sua libertà – Valerio Lo Muzio; B·52 – Flavio Nani; Omar – Luca Taiuti, Marco Mario de Notaris; Fighting Souls – Stratos Cotugno; San Donato Beach di Fabio Donatini; Appunti cormorani – Filippo Maria Gori; Aspetta un momento – Giusy Iorio; Pucundrìa – Erica de Lisio; Libertà – Savino Carbone, Casa di produzione Cooperativa Quarantadue; Le sfavorite – No bets on the underdogs – Flavia Cellini, Linda Bagalini; Venerdì 13, Bergamo – Ljiljana Plavsic, Tatjana Dordevic Simic; Sola in discesa – Claudia Di Lascia, Michele Bizzi Casa di produzione: Kinedimorae; Buon Appetito, Buon Appetito, Sì – Gilberto Maltinti; Le regole di Arnold per il successo – Dario Tepedino; The Forgotten Front – la Resistenza a Bologna.  In collaborazione con A.N.P.I. Bologna, Autori: Lorenzo K. Stanzani, Paolo Soglia Regia: Lorenzo K. Stanzani

Di seguito, l’intero catalogo di RiFilm – Resistenze, completo di informazioni sulle proiezioni e sugli autori.

Il progetto è stato realizzato con il contributo della
Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna