Sara Abrigo

Antropologa e arte terapeuta

Biografia:

Sara Abrigo è antropologa specializzata nell’ambito dell’antropologia dell’educazione e arte terapeuta.

Incuriosita dalla possibilità di portare l’antropologia al di fuori delle università, nel 2018 ha creato il laboratorio “Antropobimbi” all’interno di RiFestial con l’intento di avvicinare il giovane pubblico alla disciplina antropologica. Sara propone da anni attività laboratoriali creativo-espressive per i bambini muovendosi sia in contesti scolastici che extra-scolastici.

10:00 - 11:30

Sabato 9 aprile

Antropobimbi - Laboratorio di Antropologia per bambini e bambine

Antropobimbi

Rivolto a bambini da 8 a 10 anni

Aula 5, Piazza Scaravilli 2

 

Come portare l’antropologia ai bambini e alle bambine? Ma soprattutto, perché proprio l’antropologia?

Antropologia si può definire come una scienza curiosa (Augè, 2007), così come si può dire che l’antropologo è quella persona che esplora le condizioni e le possibilità di essere umani (Ingold, 2018).

A partire dalla curiosità che abita la disciplina e ciascuno/a di noi, i bambini interagiranno tra di loro attraverso l’uso dei materiali artistici per addentrarsi nel loro primo viaggio da “antropobimbi”!

Seguendo il concept del festival secondo il quale “il nostro obiettivo e la nostra ragion d'essere ruoteranno intorno al concetto di partecipazione” i bambini saranno parte più che attiva del laboratorio, interpellati in un dialogo per capire insieme la curiosità che da sempre ha spinto gli antropologi ad aprire uno sguardo sul mondo.

Il laboratorio si propone come un’esperienza creativo-espressiva nella quale riflettere sull’antropologia in un contesto di gioco e sperimentazione artistica.

 

Per info e/o prenotazioni, inviare una mail a: sara1abrigo@gmail.com

10:00 - 11:30

Domenica 10 aprile

Antropobimbi - Laboratorio di Antropologia per bambini e bambine

Antropobimbi

Rivolto a bambini da 8 a 10 anni

Aula 5, Piazza Scaravilli 2

 

Come portare l’antropologia ai bambini e alle bambine? Ma soprattutto, perché proprio l’antropologia?

Antropologia si può definire come una scienza curiosa (Augè, 2007), così come si può dire che l’antropologo è quella persona che esplora le condizioni e le possibilità di essere umani (Ingold, 2018).

A partire dalla curiosità che abita la disciplina e ciascuno/a di noi, i bambini interagiranno tra di loro attraverso l’uso dei materiali artistici per addentrarsi nel loro primo viaggio da “antropobimbi”!

Seguendo il concept del festival secondo il quale “il nostro obiettivo e la nostra ragion d'essere ruoteranno intorno al concetto di partecipazione” i bambini saranno parte più che attiva del laboratorio, interpellati in un dialogo per capire insieme la curiosità che da sempre ha spinto gli antropologi ad aprire uno sguardo sul mondo.

Il laboratorio si propone come un’esperienza creativo-espressiva nella quale riflettere sull’antropologia in un contesto di gioco e sperimentazione artistica.

 

Per info e/o prenotazioni, inviare una mail a: sara1abrigo@gmail.com