Mario Riccio

Medico e anestesista

Biografia

Medico, anestesista- rianimatore,attualmente è Responsabile del Servizio di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale di Casalmaggiore (Cr) ,si interessa di temi di bioetica dall'inizio degli anni '90,componente delle associazione Luca Coscioni e Consulta di Bioetica, più volte audito dalle commissioni di Camera e Senato circa le proposte di legge sul fine vita,ha scritto un libro,coautrice la giornalista scientifica Gianna Milano,prefazione del Prof. Stefano Rodotà: “Storia di una morte opportuna “ ( Sironi Editore,2008 ). Uno strumento per capire la vera vicenda Welby in tutte le sue componenti: umana, giuridica, etica, deontologica e mediatica,finora è stato relatore e/o organizzatore in più di 300 fra seminari,conferenze, pubblici dibattiti sulle tematiche bioetiche

21.00 - 22.30

Lunedì 17 Maggio

Resistere per (d)esistere - antropologia della morte volontaria

Iniziativa online sulla piattaforma zoom. Prenota un posto tramite il form!

Il fine vita volontario (eutanasia e suicidio assistito) porta con sé problematiche stratificate, sia di natura legale che morale. Nonostante vi siano stati diversi tentativi per giungere ad una regolamentazione, in Italia queste pratiche sono attualmente illegali come stabilito dagli articoli 579 e 580 del codice penale. Quando si riflette su un tema che pone al centro la scelta premeditata di terminare un’esistenza entrano in gioco ideologie culturalmente stabilite, difficoltà giurisdizionali e opinioni personali. Per analizzare una pratica tanto densa bisogna andare oltre i riduzionismi e non soffermarsi sulla distinzione tra chi è favorevole e chi è contrario, è necessaria una riflessione che dia il giusto peso alle molteplici sfumature che spesso vengono dimenticate.